• Buco nell’Acqua per Chiara Appendino

    On: 18 ottobre 2016
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog, escluse_home
    Views: 356
     Like
    14702427_10210481760221956_2648370664450232990_n

     

    Read More
  • Torino, un laboratorio d’innovazione a cielo aperto

    On: 26 gennaio 2016
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog, Comunicati Stampa, escluse_home
    Views: 408
     1

    Qual è il senso dell’iniziativa?

    Realizzare la Smart city significa certamente adottare ed utilizzare strumenti e servizi nuovi e moderni, e per far ciò si fa spesso cenno alla necessità di rafforzare le collaborazioni tra pubblico e privato. Tuttavia, stante la normativa attuale, rendere fattive queste partnership è molto complesso, particolarmente per le amministrazioni locali.

    Per questi motivi, ma anche per snellire le procedure burocratiche, per testare le ultime innovazioni, per consentire alle varie realtà imprenditoriali interessate di far conoscere i propri prodotti, abbiamo scelto di lanciare Torino Living Lab.

    Con tale iniziativa intendiamo così promuovere progetti inerenti lo sviluppo, la realizzazione e la sperimentazione concreta in un’area definita della città di soluzioni tecnologiche, di applicazioni e di iniziative utili a costruire la Città Intelligente.

    Oltre ad essere una grande opportunità per ampliare l’offerta di beni e servizi in ottica smart, questa è anche l’occasione per promuovere le migliori eccellenze di innovazione sul nostro territorio.

    Perché è stata individuata l’area del Campidoglio?

    L’area del Campidoglio è stata già più volte candidata ad area di sperimentazione in risposta a numerose call europee. Credo che ciò sia dovuto al fatto che questa porzione di territorio contenga in sé, in scala ridotta, le peculiarità tipiche delle nostre città. Con un borgo storico, con presenza di diversi istituti scolastici ed università, con importanti luoghi di cultura, con una forte presenza di attività commerciali ed un associazionismo particolarmente vitale, questo quartiere è indubbiamente un contesto rappresentativo e dinamico su cui testare le innovazioni che ci verranno proposte.

    Quali le aspettative?

    Principalmente una grande partecipazione di imprese, start-up, associazioni, di quanti hanno proposte e soluzioni interessanti e che desiderano verificarne l’efficacia in un contesto reale e vero come può essere una porzione di città.

    Un ruolo chiave lo giocheranno indubbiamente i cittadini. Prevediamo diverse attività di animazione del territorio per coinvolgere i residenti, per far conoscere le innovazioni adottate, ma anche per avere riscontri, feedback e valutazioni dalla popolazione: solo in questo modo potremo dire di avere davvero realizzato un living lab.

    Chi sono gli attori del processo?

    La Città, con il sostegno della Fondazione Torino Smart City, si farà garante di un iter più snello, in cui ci si potrà rivolgere ad un unico interlocutore senza dover necessariamente affrontare peripezie amministrative.

    Ma in questo percorso saremo sostenuti da vari attori competenti, come le diverse utilities e partecipate, che saranno certamente coinvolti da alcune delle proposte di testing: sarà anche l’occasione per affinare ulteriormente quell’ecosistema di innovazione che caratterizza il nostro territorio e che viene riconosciuto anche dalla Commissione europea (riferimento all’European Capital Innovation Award 2016).

    Read More
  • Anche l’ Anci, Torino e la Città metropolitana a Porto Alegre

    La nuova agenda urbana: le priorità, la cooperazione e l’apprendimento, le alleanze strategiche.

    IMG_6073

     

    Due importanti dibattiti politici sul lavoro svolto dalle autorità locali e regionali hanno aperto l’incontro di Porto Alegre:

    Il primo, ha discusso la visione regionale della nuova agenda urbana e rafforzare i legami tra UCLG ed i suoi membri nella regione latino-americana.

    Il secondo dibattito, al quale ho preso parte si è svolto oggi, 11 giugno e ha affrontato un approccio più globale sul tema della nuova agenda urbana: le priorità, la cooperazione e l’apprendimento, alleanze strategiche per sviluppare più partenariati con gli attori che svolgono un ruolo di primo piano nell’agenda internazionale, come ad esempio la società civile e il settore privato.

    IMG_6145_2

    Nella Foto il sindaco di Belo Horizonte Marcio Lacerda – Presidente del FNP, l’associazione di tutti i comuni del Brasile 2015/2016.

    La sessione statutaria del Bureau Esecutivo si è svolta nel pomeriggio di oggi Giovedi, 11 giugno. Al centro dei lavori il dibattito sulla posizione e sulla partecipazione dei governi locali nei prossimi grandi eventi dell’agenda internazionale ed in particolare per i seguenti appuntamenti:

     la Conferenzainternazionalesulfinanziamentodellosviluppo (FfD3) AddisAbeba(luglio13-16)

     il vertice sull’agendapost-2015 per lo sviluppo sostenibile a NewYork nel mese di settembre,

    il Terzo Forum Mondiale dello sviluppo Economico Locale di Torino (13-16 ottobre)

     la COP 21 a Parigi, 30 novembre-11 dicembre 2015

     il prossimo Consiglio mondiale UCLG che si svolgerà sempre a Parigi.

     

     

    Taskforce CGLU sulla risposta dei Governi Locali alle catastrofi

    I membri di Città e Governi Locali Uniti hanno storicamente lanciato missioni di solidarietà nelle aree di crisi.

    Essi sono convinti che in questo campo di lavoro debba essere sviluppata nella CGLU e in cooperazione con i partner internazionali una azione strategica per coordinare e far valere gli sforzi che sovente in modo individuale gli Enti Locali e le Regioi hanno da sempre profuso in operazioni di emergenza.

    Al fine di migliorare la posizione e l’azione dei governi locali di fronte ai disastri e nelle azioni che si occupano delle conseguenze dei disastri, è stato proposto di creare una task force che possa lavorare in contatto con la Commissione Cooperazione allo Sviluppo e Diplomazia delle Città

    La task force fornirà una piattaforma per i governi locali, per lo scambio di conoscenze e competenze in materia di gestione delle catastrofi. Esso migliorerà e farà accrescere la disponibilità dei governi locali e le competenze comuni nei territori colpiti dal e valorizzerà il ruolo dei governi locali nella gestione internazionale delle catastrofi, la resilienza e le risposte alle crisi.

    La Taskforce sulla risposta dei Governi Locali alle catastrofi si propone di integrare i seguenti aspetti:

    •   Dibattito e sostegno alla messa a punto delle politiche CGLU nel campo della gestione delle catastrofi da parte dei governi locali;
    •   Definizione di standard di qualità e altri approcci collettivi come parte di programmi congiunti;
    •   Mantenere / incrementare la capacità dei membri UCLG di mobilitare tecnicamente i propriservizi in occasione di risposta ai disastri;
    •   Discutere / elaborare pareri in relazione al processo decisionale / iniziative delle agenziedelle Nazioni Unite nel settore della gestione dei disastri;
    •   Condividere approcci, strumenti, metodologie e conoscenze sullo sviluppo del programma;http://www.uclg.org/es/organizacion/estructura/comisiones-grupos-de-trabajo/grupo-de-trabajo-sobre-gestion-de- desastres

     

     

    Porto Alegre, città pioniera e riferimento principale per le esperienze sulla gestione

    del bilancio partecipativo locale

    A Porto Alegre il primo Bilancio Partecipativo è stato concepito e lanciato nel 1989. Ma fu solo nel 2005 che si dette il via ad un cmpleto ciclo di formazione e gestione del bilancio partecipativo, attraverso dibattiti, riunioni, definizioni di priorità per ogni fase del ciclo: Riunioni preparatorie, Assemblee regionali e tematiche, Assemblea comunale.

    Il bilancio partecipativo è un processo dinamico che periodicamente si adatta alle esigenze locali, ricercando sempre di facilitare e potenziatore il dialogo diretto tra il governo municipale e la popolazione.

    Il Bilancio Partecipativo è oramai diventato un importante strumento di partecipazione popolare, un riferimento per l’attuazione delle democrazie locali. Secondo le Nazioni Unite, l’esperienza è una delle 40 migliori pratiche mondiali nella gestione pubblica locale. La Banca Mondiale riconosce il processo di partecipazione popolare a Porto Alegre come un esempio di successo di un’azione congiunta tra Governo e la società civile.

    Questo riconoscimento si manifesta in altri modi. Ogni anno, i rappresentanti dei governi brasiliani e stranieri, gli studiosi di tutto il mondo, arrivano nella capitale, al fine di constatare gli avanzamenti del processo partecipativo, parlare con i leader della comunità e conoscere le opere decise da parte della popolazione.

    http://portugalparticipa.pt/upload_folder/table_data/3fc6d075-bfe6-41bd-b012-

    Read More
  • BIKE PRIDE 2015 – Grazie agli organizzatori e ai tantissimi che con noi hanno pedalato

    04-06-2015 Ferpress.it-A Torino giornata di approfondimento sul cicloturismo al Bike Days dal 6 al 7 giugno

    04-06-2015 MTB-VCO.it-Al Bike Days 2015 ospiti d’eccezione

    05-06-2015 Bike Days 2015 Cicloturismo e mobilità sostenibile la mappa

    05-06-2015 Mole24.it-Domenica a Torino c’è il Bike Pride

    05-06-2015 nuovasocietà.it-Torna il Bike Pride

    06-06-2015 LaStampa-Il 6 e il 7 sono i Bike Days, sulle due ruote si conquista la città

    06-06-2015 LaRepubblica-Orgoglio in bici. Due giorni per discutere di cicloturismo

    07-06-2015 IlGiornaleDelPiemonte-Vento, oggi l’arrivo a Torino

    07-06-2015 LaRepubblica-Via col VENTO, la ciclovia del po ha trovato i soldi

    07-06-2015 LaStampa-Bike Pride con regalo-5Milioni del governo per il turismo in bici

    08-06-2015 LaRepubblica-Ventimila in bicicletta, successo del Bike Pride-Ora piste e sicurezza

    08-06-2015 LaStampa-L’invasione delle bici, in 20 mila al Bike Pride

    Read More
  • Sempre Del Mio Meglio !

    “D’una città non godi le sette o settanta sette meraviglie, ma la risposta che dá a una tua domanda”

    IMG_5046

     

    Ho letto anch’io, come molti altri, l’indagine di Ipr e Repubblica sul gradimento, fra i cittadini, degli assessori della Giunta Fassino.

    Non posso nascondere che quanto emerge dall’indagine mi faccia piacere e mi dia conferma che, nei settori di cui ho responsabilità, l’amministrazione stia, pur fra molte difficoltà e comunque con grandi margini di miglioramento, lavorando bene.

    A confortarmi in particolare non sono tanto le percentuali che, come sempre in questi casi, hanno un valore relativo, ma il fatto che il dato di notorietà coincida con quello di gradimento, come dire che.chi mi conosce e conosce il mio lavoro, lo trova positivo.

    Ciò ovviamente mi gratifica e insieme mi sprona a proseguire con impegno nel mio lavoro.

    Credo però che questo giudizio positivo vada esteso al personale comunale che ogni giorno si occupa del verde pubblico, della tutela dell’ambiente cittadino, della pulizia della città e del trattamento dei rifiuti che essa produce.
    Ho riletto di recente, perché usata come presentazione di una delle molte imprese innovative che operano nella nostra città, una citazione dalle città invisibili di Italo Calvino: ” D’una città non godi le sette o settanta sette meraviglie. Ma la risposta che dá a una tua domanda”

    Credo, considerando temi e problemi di cui mi occupo e su cui ho responsabilità, che queste siano parole di grande verità.

    Enzo Lavolta

    1

     

    2
    Read More
  • Presentazione progetto Parco Laghetti Falchera

    On: 15 maggio 2015
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog, escluse_home, Foto, importante
    Views: 368
     Like

    IMG_5046

    Si è svolta ieri la presentazione del progetto Parco Laghetti Falchera cui hanno partecipato l‘Assessore Enzo Lavolta e l’assessore Ilda Curti.

    Si è dato il via ai lavori di un progetto atteso da 30 anni (le prime proposte progettuali risalgono alla metà degli anni ’80).

    In questi mesi il lavoro di condivisione è stato importantissimo.

    Gli assessori ne hanno discusso anche con i ragazzi del quartiere:

    http://www.enzolavolta.it/wp/?p=3620

    L’assessore Lavolta esprime la sua riconoscenza “al Settore Grandi Opere del Verde della Città di Torino per lo straordinario lavoro che quotidianamente porta avanti e soprattutto perché in tutte le circostanze ha la passione e la pazienza necessaria perché queste importanti trasformazioni siano davvero patrimonio di tutti. Grazie al comitato di Falchera, alla Circoscrizione 6 ai suoi amministratori. Grazie Rodolfo Grasso”.

    Qui il progetto

    http://www.enzolavolta.it/wp/?p=3530

    assessore_falchera5

    assessore_falchera1

    assessore_falchera2

    assessore_falchera3

    assessore_falchera4

    Read More
  • Mole blu per la giornata sull’autismo il 2 aprile 2015

    “La Giornata Mondiale dell’Autismo è stata istituita dall’Onu nel 2007 per sensibilizzare su una sindrome che compromette l’interazione sociale e la comunicazione, inficiando il comportamento, gli interessi e le attività di chi ne è colpito e di chi gli sta vicino”

    La Mole Antonelliana si tinge di blu nella Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo e per l’occasione, sarà abbracciata da mille persone, le une strette con le altre. L’appuntamento è per giovedì 2 aprile alle ore 21, momento culminante di una giornata di iniziative di sensibilizzazione perché l’autismo sia più riconoscibile e riconosciuto e per favorire l’integrazione umana e sociale delle persone autistiche e delle loro famiglie.

    La Giornata Mondiale dell’Autismo è stata istituita dall’Onu nel 2007 per sensibilizzare su una sindrome che compromette l’interazione sociale e la comunicazione, inficiando il comportamento, gli interessi e le attività di chi ne è colpito e di chi gli sta vicino. Secondo recenti stime, in Italia, si confrontano quotidianamente con problemi legati all’autismo circa 400mila famiglie, ma ricavare dati precisi su questa realtà composita non è semplice, data la sua ampia varietà, che può portare fino alla completa non autosufficienza.

    Alle 9 è previsto un convegno nella sala Bobbio in via Corte d’Appello 16 dal titolo “Prospettive e Opportunità di Evoluzione della Piattaforma touch for Autism – t4A”. L’incontro sarà l’occasione per ragionare sulle potenzialità dell’ICT e dell’innovazione tecnologica come strumenti di supporto e sostegno a soggetti disabili affetti da autismo. Le nuove tecnologie possono, infatti, essere sfruttate in diversi ambiti: dall’apprendimento scolastico al supporto nella scelta delle attività abilitative da proporre al bambino o all’uso della multimedialità per l’insegnamento di abilità sociali, personali e domestiche. Il convegno sarà quindi un importante momento di confronto tra istituzioni, professionisti dei servizi e della scuola, associazioni, famiglie e soggetti che operano nel mondo dell’Innovazione.

    Enzo Lavolta, presidente della Fondazione Torino Smart City e assessore all’innovazione e all’ambiente della Città di Torino, illustrando i contenuti di quest’iniziativa ha sottolineato “come le nuove tecnologie, in particolare quelle informatiche, possano essere sfruttate per favorire, nei percorsi scolastici e nelle attività quotidiane, i percorsi di autonomia e integrazione dei bambini e dei ragazzi autistici e per sostenere gli impegni delle loro famiglie. Affrontare l’autismo significa promuovere ricerca medica e scientifica, stimolare l’attenzione e la sensibilità sociale, ma significa anche sperimentare e adottare soluzioni intelligenti per migliorare le condizioni di vita delle persone e favorirne la piena inclusione e integrazione sociale. Una Smart City è tale se è capace di consentire a tutti di sfruttare i benefici dell’innovazione, non lasciando indietro nessuno”.

    A partire dalle 18 intorno alla Mole Antonelliana si svilupperà una serie di iniziative a cura delle associazioni di volontariato coinvolte nel sostegno alle famiglie delle persone autistiche: in via Montebello saranno allestiti stand delle associazioni operative sul territorio e di enti del Terzo Settore attivi nel campo dell’autismo per raccontare al pubblico le proprie attività e i propri progetti e per distribuire materiale promozionale. Vi saranno momenti di animazione dedicati particolarmente ai ragazzi autistici, per giungere alle 21 circa all’abbraccio collettivo della Mole illuminata di blu.

    01-04-2015 IlGiornaleDelPiemonte-Mille persone e una mole blu per parlare di autismo

    02-04-2015 LaStampa-Oggi la Mole diventerà blu per la giornata dell’autismo. Dalle famiglie una petizione

    02-04-2015 IlGiornaleDelPiemonte-Giornata dell’autismo. Torino si tinge di blu

    Read More
  • Progetto Laghetti Falchera “Recupero e riqualificazione ambientale realizzazione parco agricolo”

     

    Dati significativi :
    Superficie di intervento circa 43 ettari, di cui 10 di lago
    aree agricole circa 10 ettari
    aree inerbite circa 20 ettari
    orti urbani individuali n. 120 unità
    orti urbani associativi mq. 3.600
    nuovi piantamenti alberi n. 840
    nuovi piantamenti arbusti n. 200
    Sviluppo viali e stradini giar. attrezzato ml. 1.700
    Sviluppo viali e stradini parco naturalist. ml. 4.400

    Immagine2

    Obiettivi

    Creare un parco estensivo spondale con l’inserimento nei bacini lacustri di zone di sistemazione naturalistica
    Fornire nuovi spazi di aggregazione e socializzazione con componenti architettoniche e di arredo rilevanti ai fini della pubblica fruizione
    Seguire le vocazioni espresse dal territorio connotato dalla presenza dei laghetti di cava che rappresentano un ecosistema consolidato di particolare valenza naturalistica
    Realizzare parco agricolo con modalità di gestione mista con la collaborazione attiva ortolani ed agricoltori

    Tipologie di intervento

    Immagine3

    Parco spondale

    Parco urbano attrezzato

    Parco estensivo

    Parco agricolo

    Parco spondale

    Immagine11

    Zone attrezzate:

    – spiaggia urbana
    – anfiteatro
    – percorso sull’istmo con passerella

    Zone naturalistiche :

    – sistemazioni di ingegneria naturalist.
    – isolette vegetate

    Parco urbano

    Immagine5
    Giardino attrezzato:

    – viali
    – zone sosta
    – la casa del parco
    Area gioco bimbi:

    – varie attrezzature per fasce di età

    Area per sport libero:

    – calcetto
    – basket
    – ping pong

    Parco estensivo

    Zona estensiva

    – libere attività sportive corsa e bike

    Zone con sentieri naturalistici, fitta copertura vegetale

    Parco agricolo

    Immagine4

    Zone mantenimento agricoltura:

    – percorsi didattici
    – colture sostenibili
    – manutenzione a carico agricoltori
    Aree orti urbani individuali:

    – casa dell’orto
    – capanni attrezzi
    – impianto idrico
    Aree orti urbani associativi:

    – casa associazione

    Immagine6

    Immagine13

    Immagine1

    01-04-2015 TorinoCronacaQui-Un’oasi ai laghetti di Falchera. Spiaggia,barche e bird watch

    01-04-2015 LaRepubblica-Una spiaggia con sdraio e barche in riva ai nuovi laghetti della Falchera

    01-04-2015 LaStampa-Quartieri

    Read More
  • Nuovi negozi di prossimità. A Torino apre la Salsamenteria

    On: 2 febbraio 2015
    In: Articoli, blog, Comunicati Stampa, escluse_home, featured, importante
    Views: 3362
     3

    Salutiamo con entusiasmo la nascita di questi nuovi negozi di prossimità. Investire a Torino, restituendo valore a negozi vuoti da tempo con un’idea coraggiosa e sostenibile merita l’attenzione di noi tutti istituzioni comprese.

    Acquistare cibo locale aiuta l’agricoltura e l’economia del nostro territorio; comprare solo quel che serve e scegliere prodotti sfusi, o confezioni essenziali e riciclabili, riduce sprechi e rifiuti.
    Scegliere un prodotto significa sostenere un’intera comunità, i suoi valori e le sue relazioni.
    Buon lavoro ai 25 giovani neoassunti.

    20150202-115727.jpg 20150202-115737.jpg
    Read More
  • Inaugurazione nuovo Punto Acqua Smat

    On: 4 luglio 2014
    In: Agenda, banner, blog, escluse_home, featured, importante, profilo, rassegna stampa
    Views: 339
     1
    Read More