• #INNOVAZZATA a Torino Wi-Fi privato con risorse pubbliche e i dati dei torinesi alle multinazionali

    On: 18 settembre 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner, blog, Comunicati Stampa
    Views: 71
     1

    Ciao, siamo in compagnia di un mupi, un totem pubblicitario, in via Garibaldi, a #Torino, in centro Il 6 settembre scorso sono state attivate qui antenne radiomobili , sono ospitate all’interno degli impianti pubblicitari urbani gestiti da Igpdecaux. Dopo aver percorso via garibaldi ed aver testato il servizio, condivido volentieri con voi i miei dubbi su quello che la Sindaca ha definito un progetto innovativo capace di garantire la connessione super veloce e gratuita ai torinesi. In realtà questo progetto merita un neologismo col quale potremmo titolare una nuova rubrica tutta torinese : #INNOVAZZATE. Diciamo iniziative fintamente innovative. I dubbi che ho su questo progetto sono almeno 3: Il primo: gli hot-spot del WI-FI cittadino, cioè quelli pubblici, gestiti dalla città di Torino, hanno una autenticazione che garantisce che i dati degli utenti siano gestiti dal pubblico e non da privati. Questo invece é un servizio privato e, come scritto nelle condizioni di utilizzo in fase di registrazione, il proprietario del servizio è un privato: Igp. Chiara, perché questo WI-FI non è federato con il servizio pubblico locale di Torino WI-FI; o quello nazionale di Italia WI-FI? Perché promuovi iniziative di privati che gestiranno i dati raccolti dei torinesi? Gli hotspot pubblici della Città tra l’altro consentono l’accesso ai portali di Città di Torino e Turismo Torino anche senza autenticazione. Questi assolutamente no. Il secondo motivo per cui non mi piace, é perché é brutto: mentre molti torinesi erano in vacanza, questi impianti pubblicitari sono stati ruotati di 90° rispetto a prima. Insomma, questi pannelli pubblicitari che prima delle vacanze erano paralleli alla via, e così posizionati non rompevano la prospettiva della via pedonale, ora sono frontali molto più visibili e impattanti. Alla faccia del rispetto del contesto storico della via Chiara? Perché hai scelto in una via lunga e stretta di rovinare la prospettiva? qual’e il nuovo valore che ha questo spazio pubblicitario ora più visibile? Perché la città non lo incassa? Il terzo e ultimo motivo per cui per me é una #innovazzata l’ho scoperto scaricando una delle app per testare la velocità della trasmissione dati. La velocità é la stessa degli hotspot pubblici. Ecco allora il mio consiglio, se siete in via garibaldi a Torino lasciate stare il Wi-Fi che vi consiglia #Appendino, e prendete un buon caffè in compagnia magari accompagnato da un biscotto artigianale, alle #INNOVAZZATE si dedica già l’amministrazione

    Read More
  • L’ACQUA BENE COMUNE IN PIEMONTE

    On: 16 giugno 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog, Comunicati Stampa
    Views: 101
     Like
    Acqua in Piemonte
    Read More
  • TORINO: una Città senza visione in stand-by

    Si parla (fortunatamente) sempre più spesso, di cambiamenti climatici. Troppo poco, invece degli sforzi che devono fare le Città in quanto luoghi di maggior consumo. Suolo, acqua, energia, cibo.  Certo nessuno ha la bacchetta magica, motivo per cui ho sempre sostenuto che senza mai perdere di vista l’obiettivo, compito di chi amministra è aggiungere, passo dopo passo, tanti piccoli cambiamenti utili ad arricchire una strategia a livello locale. a partire dalla nostra quotidianità e dalla gestione dell’ordinario.

    Con questo spirito nel 2015 avevamo deciso di realizzare la sostituzione delle lampade dell’illuminazione pubblica di Torino, con questi risultati:

    tled

    Mi spiace molto verificare che questo non rientri nei progetti della giunta Appendino.

    TORINOALED2018

    da Corriere della Sera di Torino

    Read More
  • Protetto: PRODUTTIVITA’ CONSIGLIO COMUNALE DI TORINO 2012 vs 2017

    On: 30 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner, blog
    Views: 92
     Like

    Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

    Read More
  • TORINO CARDIOPROTETTA

    On: 25 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner, blog
    Views: 97
     Like

    Signore, insegnami l’arte dei piccoli passi.

    Antoine de Saint-Exupéry da il ‘Piccolo principe’

    I piccoli passi, giorno dopo giorno, passo dopo passo, ci aiutano ad affrontare il presente.
    Oggi, nell’ambito del progetto Torino Cardioprotetta, nei giardini Grosa, ai pedi del grattacielo di Intesa SanPaolo, abbiamo inaugurato con Marco Chessa un nuovo punto di cardioprotezione grazie a LIVEONLUS. Un piccolo passo avanti nella giusta direzione: favorire la prevenzione e contribuire a diffondere i defibrillatori in Città.
    Lo abbiamo fatto con la presenza speciale degli alunni dell’Istituto Rita Levi Montalcini di Via Palmieri.
    Con Luca Pairetto, sportivo ed arbitro di Calcio di Serie A.
    Grazie ai dipendenti di Intesa San Paolo che hanno voluto formarsi per l’utilizzo dei defibrillatori, grazie ad ANPASS che li ha, con professionalità, istruiti.
    Grazie alla Circoscrizione 3 che ci ha aiutato a scegliere la collocazione adeguata all’interno della bella area verde.

    314a0f81-d4b4-4080-bcdd-082ccf884bef
    Read More
  • Con Arturo Brachetti

    On: 25 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, blog
    Views: 126
     Like
    IMG_7360
    Read More
  • con i RED DEVIL a Palazzo Civico

    On: 23 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog
    Views: 204
     Like

    Questa mattina abbiamo aperto le porte di Palazzo Civico alla squadra di calcio a 5 “Red Devil Parenzo” , composta da venti ragazzi, alcuni arrivati in Italia con un barcone soltanto l’anno scorso, altri, italiani di prima e seconda generazione.
    Un ringraziamento a nome della Città di Torino per aver dato “gambe e cuore” ad una straordinaria esperienza di integrazione e di cittadinanza attiva nel quartiere Lucento.
    Un progetto animato e promosso da tanti attori virtuosi della periferia nordovest di Torino: Circoscrizione5, Cicsene, SociCoop di Corso Molise, Polisportiva Campus, Legambiente.

    #porteaperteapalazzocivico

    e1c77334-4b86-40cf-983d-8527a52acbc9
    Read More
  • LIA VARESIO Un nuovo indirizzo per i senza fissa dimora

    On: 5 aprile 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner
    Views: 75
     Like

    Torino, 5 aprile

    COMUNICATO STAMPA

    “VIA LIA VARESIO 1”

    Un nuovo indirizzo per i senza fissa dimora
    della nostra citta’
    Il tema del diritto alla residenza come diritto inviolabile, assoluto, incoercibile e fondamentale dell’individuo è entrato nel patrimonio costituzionale del nostro Paese, soprattutto per quelle persone che ne risultano prive.
    La mancanza della residenza, infatti, costituisce una grave limitazione all’esercizio degli altri diritti:
    chi è senza fissa dimora non può votare, non può iscriversi al collocamento, non ha assistenza sanitaria, non può concorrere all’assegnazione di una casa popolare.
    Nella nostra città i diritti, i bisogni, le speranze dei “cittadini di strada” sono stati e sono interpretati e sostenuti da figure di straordinaria umanità e coraggio.
    Tra queste personalità, che s’iscrivono a buon diritto nella tradizione dei “Santi Sociali” della nostra città, occupa un ruolo di assoluto riguardo Lia Varesio.
    Lia Varesio è nata a Torino nel 1945 da una famiglia di forti tradizioni cattoliche ed è la fondatrice della Bartolomeo & C..
    Lia Varesio amava celebrare i compleanni dei barboni che incontrava e conosceva, ritenendolo il primo passo per restituire la dignità a chi l’aveva persa. Dare oggi un nome “reale” all’indirizzo di chi è senza fissa dimora, e vive quotidianamente questa situazione di fragilità e marginalità sociale, ritengo rappresenti un altro piccolo passo nella direzione da Lei tracciata, un punto fermo da cui provare a “ripartire”.
    E’ per queste ragioni che in data odierna, riprendendo una proposta di intitolazione formulata nel 2012, ho predisposto e inoltrato una nuova richiesta indirizzata alla nostra Commissione Toponomastica.
    Oggi, a distanza di 10 anni dalla scomparsa (11 marzo 2008) di Lia Varesio – “l’angelo dei barboni”, possiamo finalmente procedere, mi auguro senza esitazione, alla ridenominazione dell’attuale “Via della Casa Comunale 1” trasformandola in “Via Lia Varesio 1”.

    Il Vicepresidente Vicario del Consiglio Comunale della Città di Torino

    Enzo LAVOLTA

    lia-keVF-U434601025172983ETE-807x547@Corriere-Web-Torino
    Read More
  • Avanti Andrea

    On: 3 marzo 2017
    In: Agenda, Articoli, blog, Iniziativa politica, Partito Democratico
    Views: 403
     Like

    E’ una borsa pesante quella che mi accompagna oggi a Roma. Una borsa ricca di sogni e di speranze dei tanti (tantissimi) che in Piemonte hanno deciso di continuare a credere in un partito.
    Il nostro partito.
    Negli ultimi giorni abbiamo vissuto ore e momenti concitati.
    Volevamo dirti tutti insieme, caro Andrea, “noi ci siamo”. Volevamo dirtelo con anticipo rispetto alle scadenze formali, perché il nostro supporto ti desse ancora più forza.
    E volevamo dirtelo partendo da un luogo simbolico: i nostri circoli. E’ lì che abbiamo realizzato la raccolta firme per la tua candidatura, è da lì che dobbiamo ripartire.
    Avanti Andrea,
    noi ci siamo. Andiamo dove le persone si scambiano le idee e mettono in gioco le proprie competenze al servizio del bene comune. Andiamo dove si parla di nuovo di sinistra. E andiamo dove ci sono i deboli, gli esclusi, gli emarginati, coloro che hanno meno opportunità.
    Soprattutto andiamo ad unire, e non a dividere.
    Andiamo a costruire una possibilità. Perché c’è sempre un’altra possibilità. Va solo immaginata. E poi inseguita, con tutto noi stessi e con l’aiuto di tutte le persone che si ritrovano nei medesimi ideali.
    Adesso che la borsa é più leggera, ho capito che non erano solo dei moduli a riempirla. Lì dentro c’erano l’impegno e il coraggio di tutti quelli che credono che questa casa possa tornare ad essere quella di tutti i democratici e le democratiche.

    16865212_10211807382841693_6089736241708015_n
    Read More
  • Tutti gli impegni di COP21

    A meno di un anno da Cop 21, il Parlamento di Strasburgo ha ratificato a maggioranza gli accordi presi a Parigi nel novembre scorso: «La lotta al cambiamento climatico non è solo una delle più importanti sfide del nostro tempo, ma anche l’opportunità di costruire un’economia più sostenibile e competitiva e società più stabili», ha affermato Ban Ki Moon.
    In quell’occasione anche la Città di Torino era presente, portando in dote gli sforzi ed i notevoli risultati conseguiti, fra cui l’abbattimento dei livelli di CO2 con cinque anni di anticipo rispetto agli impegni per il 2020.

    Mi preme sottolineare però che tali risultati sono stati conseguiti non bloccando mai la circolazione, senza targhe alterne e con l’ampliamento del teleriscaldamento e delle politiche di sharing.

    Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, per parte sua ha commentato: «Il nostro voto garantisce che l’accordo soddisfi la soglia necessaria. L’entrata in vigore dell’accordo di Parigi meno di un anno dopo la sua firma è un risultato enorme, mentre ci sono voluti otto anni per il protocollo di Kyoto. Il voto di oggi significa anche che l’Ue resta un leader” nella lotta al cambiamento climatico».
    Questa è l’Europa che mi piace, un’Europa che però faticherebbe a capire una politica di tagli del trasporto pubblico, quale quella che si sta profilando in Sala Rossa in questi giorni, o i dubbi sull’ampliamento delle politiche di sharing manifestati dalla sindaca Appendino e dall’assessora Lapietra.

    L’Italia, che dell’Ue è fondatrice, fa parte di quei paesi responsabili del 55% di emissioni che hanno deciso di impegnarsi per ridurle. Sarebbe quantomeno imbarazzante che, a poche settimane dall’accensione dei riscaldamenti, proprio questa amministrazione non mettesse in campo ogni sforzo possibile per contenere quelle emissioni.

    Questa volta non ce lo chiede l’Europa, l’abbiamo chiesto noi a lei.

    Read More