• L’ACQUA BENE COMUNE IN PIEMONTE

    On: 16 giugno 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog, Comunicati Stampa
    Views: 31
     Like
    Acqua in Piemonte
    Read More
  • TORINO: una Città senza visione in stand-by

    Si parla (fortunatamente) sempre più spesso, di cambiamenti climatici. Troppo poco, invece degli sforzi che devono fare le Città in quanto luoghi di maggior consumo. Suolo, acqua, energia, cibo.  Certo nessuno ha la bacchetta magica, motivo per cui ho sempre sostenuto che senza mai perdere di vista l’obiettivo, compito di chi amministra è aggiungere, passo dopo passo, tanti piccoli cambiamenti utili ad arricchire una strategia a livello locale. a partire dalla nostra quotidianità e dalla gestione dell’ordinario.

    Con questo spirito nel 2015 avevamo deciso di realizzare la sostituzione delle lampade dell’illuminazione pubblica di Torino, con questi risultati:

    tled

    Mi spiace molto verificare che questo non rientri nei progetti della giunta Appendino.

    TORINOALED2018

    da Corriere della Sera di Torino

    Read More
  • Protetto: PRODUTTIVITA’ CONSIGLIO COMUNALE DI TORINO 2012 vs 2017

    On: 30 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner, blog
    Views: 41
     Like

    Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

    Read More
  • TORINO CARDIOPROTETTA

    On: 25 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner, blog
    Views: 31
     Like

    Signore, insegnami l’arte dei piccoli passi.

    Antoine de Saint-Exupéry da il ‘Piccolo principe’

    I piccoli passi, giorno dopo giorno, passo dopo passo, ci aiutano ad affrontare il presente.
    Oggi, nell’ambito del progetto Torino Cardioprotetta, nei giardini Grosa, ai pedi del grattacielo di Intesa SanPaolo, abbiamo inaugurato con Marco Chessa un nuovo punto di cardioprotezione grazie a LIVEONLUS. Un piccolo passo avanti nella giusta direzione: favorire la prevenzione e contribuire a diffondere i defibrillatori in Città.
    Lo abbiamo fatto con la presenza speciale degli alunni dell’Istituto Rita Levi Montalcini di Via Palmieri.
    Con Luca Pairetto, sportivo ed arbitro di Calcio di Serie A.
    Grazie ai dipendenti di Intesa San Paolo che hanno voluto formarsi per l’utilizzo dei defibrillatori, grazie ad ANPASS che li ha, con professionalità, istruiti.
    Grazie alla Circoscrizione 3 che ci ha aiutato a scegliere la collocazione adeguata all’interno della bella area verde.

    314a0f81-d4b4-4080-bcdd-082ccf884bef
    Read More
  • Con Arturo Brachetti

    On: 25 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, blog
    Views: 43
     Like
    IMG_7360
    Read More
  • con i RED DEVIL a Palazzo Civico

    On: 23 maggio 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog
    Views: 102
     Like

    Questa mattina abbiamo aperto le porte di Palazzo Civico alla squadra di calcio a 5 “Red Devil Parenzo” , composta da venti ragazzi, alcuni arrivati in Italia con un barcone soltanto l’anno scorso, altri, italiani di prima e seconda generazione.
    Un ringraziamento a nome della Città di Torino per aver dato “gambe e cuore” ad una straordinaria esperienza di integrazione e di cittadinanza attiva nel quartiere Lucento.
    Un progetto animato e promosso da tanti attori virtuosi della periferia nordovest di Torino: Circoscrizione5, Cicsene, SociCoop di Corso Molise, Polisportiva Campus, Legambiente.

    #porteaperteapalazzocivico

    e1c77334-4b86-40cf-983d-8527a52acbc9
    Read More
  • LIA VARESIO Un nuovo indirizzo per i senza fissa dimora

    On: 5 aprile 2018
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, banner
    Views: 32
     Like

    Torino, 5 aprile

    COMUNICATO STAMPA

    “VIA LIA VARESIO 1”

    Un nuovo indirizzo per i senza fissa dimora
    della nostra citta’
    Il tema del diritto alla residenza come diritto inviolabile, assoluto, incoercibile e fondamentale dell’individuo è entrato nel patrimonio costituzionale del nostro Paese, soprattutto per quelle persone che ne risultano prive.
    La mancanza della residenza, infatti, costituisce una grave limitazione all’esercizio degli altri diritti:
    chi è senza fissa dimora non può votare, non può iscriversi al collocamento, non ha assistenza sanitaria, non può concorrere all’assegnazione di una casa popolare.
    Nella nostra città i diritti, i bisogni, le speranze dei “cittadini di strada” sono stati e sono interpretati e sostenuti da figure di straordinaria umanità e coraggio.
    Tra queste personalità, che s’iscrivono a buon diritto nella tradizione dei “Santi Sociali” della nostra città, occupa un ruolo di assoluto riguardo Lia Varesio.
    Lia Varesio è nata a Torino nel 1945 da una famiglia di forti tradizioni cattoliche ed è la fondatrice della Bartolomeo & C..
    Lia Varesio amava celebrare i compleanni dei barboni che incontrava e conosceva, ritenendolo il primo passo per restituire la dignità a chi l’aveva persa. Dare oggi un nome “reale” all’indirizzo di chi è senza fissa dimora, e vive quotidianamente questa situazione di fragilità e marginalità sociale, ritengo rappresenti un altro piccolo passo nella direzione da Lei tracciata, un punto fermo da cui provare a “ripartire”.
    E’ per queste ragioni che in data odierna, riprendendo una proposta di intitolazione formulata nel 2012, ho predisposto e inoltrato una nuova richiesta indirizzata alla nostra Commissione Toponomastica.
    Oggi, a distanza di 10 anni dalla scomparsa (11 marzo 2008) di Lia Varesio – “l’angelo dei barboni”, possiamo finalmente procedere, mi auguro senza esitazione, alla ridenominazione dell’attuale “Via della Casa Comunale 1” trasformandola in “Via Lia Varesio 1”.

    Il Vicepresidente Vicario del Consiglio Comunale della Città di Torino

    Enzo LAVOLTA

    lia-keVF-U434601025172983ETE-807x547@Corriere-Web-Torino
    Read More
  • RIORGANIZZAZIONE DELLA MACCHINA COMUNALE. L’ENNESIMA CAMBIALE IN PROTESTO?

    On: 23 giugno 2017
    In: Agenda, Articoli, Attività Amministrativa, blog
    Views: 43
     Like

    PREMESSO CHE

     nel 2016, l’allora Consigliera Comunale e Vicepresidente della Commissione consiliare Bilancio Chiara Appendino pubblicava, sul sito internet chiaraappendino.it, alla voce “riorganizzazione della macchina comunale – i nostri VALORI” la seguente diapositiva:

    I NOSTRI VALORI

    Immagine
    • Orgoglio di lavorare per la nostra città;
    • Valorizzazione, crescita e formazione delle risorse interne;
    • Efficienza nell’impiego delle risorse pubbliche;
    • Trasparenza nelle selezioni e nelle progressioni;
    • Sistema di valutazione e premiale basato prevalentemente su dati oggettivi;
    • Migliorare la qualità del servizio erogato al cittadino;
    • Erogare direttamente tutti i servizi che è economicamente più vantaggioso non esternalizzare;
    • Partecipazione;
    • Senso di comunità;

     

    CONSIDERATO CHE

    in queste ore sono in distribuzione i c.d. “pagellini” dei circa 9000 dipendenti comunali che, in totale assenza di trasparenza e senza alcuna condivisione con i superiori gerarchici dei “dati oggettivi” utilizzati nella formulazione delle valutazioni individuali e dei criteri di assegnazione delle risorse in base ai punteggi ottenuti, si vedranno riconoscere nella mensilità di giugno 2017 la produttività riferita all’anno 2016 per un importo medio (tra le categorie A/B/C/D) di circa 440 euro LORDI . La quota complessiva destinata alla produttività dei dipendenti medesimi ammonta infatti a € 4.250.000, di cui l’85% è stata distribuita in modo collettivo (ovvero a pioggia) in base agli obbiettivi raggiunti dal superiore gerarchico, e solo per il 15% riconosciuta utilizzando la valutazione individuale delle prestazioni rese;

    CONSTATO CHE

    • con determinazione dirigenziale n. cronologico 775 approvata l’11 maggio 2017 avente ad oggetto “Risorse decentrate dirigenza anno 2017” sono state impegnate le risorse finanziarie per un importo pari a € 5.192.963,79 da destinare alla retribuzione di posizione ed al premio di risultato dei circa 100 dirigenti in servizio presso la Città di Torino;
    • con analoga determinazione dirigenziale n. cronologico 984 approvata il 20 luglio 2016 avente ad oggetto “D.Lgs. 267/2000 art. 90 – attività di collaborazione al Sindaco e alla Giunta o agli Assessori – collaboratori in staff “ è stato previsto un impegno di spesa per gli anni dal 2016 al 2021 di € 3.688.803,00 (al netto delle numerose mobilità interne di dipendenti a tempo indeterminato, già stipendiati dall’Ente, sottratti alle strutture amministrative comunali e trasferiti alle segreterie degli assessorati);
    • con determinazione dirigenziale n. cronologico 770 approvata l’11 maggio 2017 avente ad oggetto “autorizzazione al lavoro straordinario del personale dipendente per l’anno 2017” è stato autorizzato un impegno di spesa per il lavoro straordinario del personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato (escluse area posizioni organizzative) per complessivi € 433.830,00. A tal proposito si evidenzia, a mero titolo esemplificativo, come per l’intero anno 2017 siano stati stanziati € 124.000 per la retribuzione al personale di polizia municipale per i servizi resi in straordinario, a fronte di € 20.500 da destinarsi al personale in forza al gabinetto della Sindaca (passato, ad onor del vero, da 22 dipendenti riferibili all’anno 2015 agli attuali 155 tra dipendenti e funzionari in p.o.);

    PRESO ATTO CHE

    risulta evidente la sperequazione tra i fondi impegnati per l’incentivazione e la produttività dei dipendenti comunali “semplici”, quelli destinati ai premi di risultato da assegnare a dirigenti e direttori e quelli attribuiti al personale alle dirette dipendenze degli uffici politici della Giunta (comprese le indennità di coordinamento delle segreterie degli Assessori e le nuove indennità previste per gli “assistenti al coordinatore”).

    Da ciò ne consegue una “chiara” presa d’atto della mancata applicazione delle misure annunciate pubblicamente in campagna elettorale, nei confronti di migliaia di dipendenti che, ancora una volta, si sentiranno ben lontani da quel senso di comunità e da quell’orgoglio di lavorare per la nostra Città invocati e prospettati in campagna elettorale.

    INTERPELLANO

    la Sindaca e l’Assessore competente al fine di verificare se siano a conoscenza della situazione sopra descritta, ed in particolare per sapere se:

    • sia stata verificata, anche attraverso il supporto dell’organo di revisione contabile dell’Ente, la corretta costituzione del fondo destinato all’incentivazione dei Dirigenti (a partire dall’anno 2011) e in quali tempistiche verranno erogati i premi di risultato ai Dirigenti;
    • a distanza di un anno dall’insediamento della nuova Giunta intendano adottare, già a partire dal 2018, quel nuovo sistema premiale utile a rendere più equa la distribuzione dei fondi da destinare ai premi di produzione dei dipendenti interni appartenenti alle categorie A/B/C/D (senza indennità speciali o posizioni organizzative), rispetto a quelli assegnati alla dirigenza ed al personale di supporto agli organi politici, ed in linea con gli obiettivi di valorizzazione delle risorse interne inseriti nel programma di governo;
    • sia prevista, in tempi stretti, la formulazione di un nuovo piano di formazione interna, quale strumento indispensabile alla valorizzare delle attuali competenze nonché al miglioramento dei servizi resi ai cittadini;
    • intendano effettuare la promessa ricognizione dei carichi di lavoro in ciascun servizio, ivi comprese le Circoscrizioni, in modo da garantire una distribuzione omogena delle risorse umane con particolare riguardo ai settori ed ai servizi strutturalmente deficitari, anche alla luce delle numerose mobilità interne attivate per infoltire gli organici delle segreterie degli assessorati e degli uffici alle dirette dipendenze della Sindaca;
    • nell’ottica della totale trasparenza, non ritengano opportuno rendere pubbliche le valutazioni assegnate ai dipendenti, come peraltro già avvenuto nel recente passato per la definizione delle progressioni orizzontali (anno 2016).

     

    Enzo Lavolta

     

    Read More
  • Giovani amministratori e radicamento territoriale per Andrea Orlando

    On: 11 aprile 2017
    In: Agenda, Articoli, blog, Comunicati Stampa
    Views: 1073
     Like

    unnamed-54-126

    Presentate le liste per Orlando.

    
Giovani amministratori e radicamento territoriale per i capilista.

    Perlopiù trentenni, giovani amministratori locali, alcuni cittadini con esperienza politica e di attivismo nei propri territori.

    Sono le cifre distintive dei candidati nelle liste del Piemonte a sostegno di Andrea Orlando.

    Dodici collegi, settanta persone “frutto di un processo partecipativo, dal basso, che ha coinvolto i circoli e i comitati locali” – commenta il coordinatore regionale Enzo Lavolta –“abbiamo tante energie e competenze nel nostro partito spesso troppo poco valorizzate”.

    La sfida ora si sposta sulla partecipazione al voto del 30 aprile, aperto a tutti gli elettori.

    Insomma un gesto di generosità nei confronti del futuro del Partito Democratico, uno sforzo condiviso con i tanti parlamentari piemontesi che nel sostenere Andrea Orlando hanno voluto mettere a disposizione la propria esperienza al servizio di una nuova classe dirigente.

    Un voto massiccio può aiutare il Partito Democratico a tornare in sintonia con il popolo del centrosinistra, che vuole dare un segnale di discontinuità dopo anni di uomini soli al comando e partiti pensati unicamente per il leader”, prosegue Lavolta.
    Al centro della campagna di Orlando c’è una diversa idea di partito e una proposta di nuova alleanza di centrosinistra che non escluda nessuno e che superi l’apparente isolamento del Pd a guida renziana nel paese e fra le forze politiche.
    I temi centrali sono quelli su cui sta “battendo” Orlando nella campagna elettorale che sta attraversando l’Italia: giovani,lavoro, sviluppo, Europa.

    Vi presento alcuni “alfieri coraggiosi” del prossimo PD

     

    marchelli

    ELENA MARCHELLI (Capolista collegio Alessandria) 24 anni, nata ad Ovada. 
Laureata in ingegneria biomedica e iscritta all’ultimo anno di bioingegneria presso l’Università degli studi di Genova. 
È capogruppo in consiglio comunale ad Ovada e si occupa di politihe giovanili.
Da febbraio 2016 è segretario del circolo dei GD dell’Ovadese

     

    volpatto

    DANIELE VOLPATTO (Capolista collegio Settimo Torinese) 32 anni, operaio manutentore presso la Luxottica di Lauriano, laureando in scienze dell’amministrazione, ex delegato sindacale ed ex membro dei direttivi nazionali della FILTEA CGIL, segretario del Pd di Settimo Torinese dal 2010 al 2014. 
Capogruppo del Pd in consiglio comunale a Settimo T.se. Ad oggi è anche capogruppo all’unione dei comuni “NET”.

     

    furia

    PAOLO FURIA (Capolista collegio Biella/Vercelli) 30 anni ed è dottorando in filosofia presso l’Università di Torino. È stato eletto segretario provinciale del Pd Biellese nel novembre 2013 e consigliere comunale di Biella nel giugno 2014.

     

    deambrogi

    ALICE DE AMBROGI (Capolista collegio Novara/VCO)
36 anni, laurea in scienze politiche, master in sociologia e organizzazione dello sport.
Consigliere comunale a Verbania, vice presidente vicario del consiglio comunale Presidente della commissione bilancio 
Componente segreteria provinciale VCO.

     

     

     

    Torino 1: Fabio Malagnino, Anna Rossomando, Alberto Pilloni, Laura Onofri, Bocciardi, Maria Grazia Santo Iemma, Alessandro La Noce.

    Torino 2: Domenico Cerabona, Alice Arena, Claudio Cerrato, Chiara Foglietta, Francesco Chiesa, Valentina Cremonini, Massimo Castria, Valentina Ciappina

    Ivrea: Enrico Capirone, Celestina Olivetti, Claudio Betaz, Francesca Rumbolo

    Moncalieri: Giorgia D’Errico, Christian Salerno, Claudia Tosco, Federico Tosco

    Pinerolo: Roberta Avola, Antonio Ferrentino, Roberta Falzoni, Jacopo Suppo

    Rivoli: Maurizio Piazza, Emma Amore, Gianni Pesce, Maria Vassaiotti, Pier Paolo Soncin

    Settimo: Daniele Volpatto, Gianna Pentenero, Walter Sandri, Maria Crusca, Emanuele Verderame, Germana Lionello

    Asti: Michele Miravalle, Orsolina Costelli, Giacomo Baldino

    Alessandria: Elena Marchelli, Mauro Cattaneo, Cecilia Bergaglio, Carlo Buscaglia, Silvia Sorisio, Michele Fonte, Ines Leoncino

    Biella-Vercelli: Paolo Furia, Graziella Savoini, Alessandro Portinaro, Angelica Valz Gris

    Cuneo: Patrizia Manassero, Massimo Scavino, Ivana Borsotto, Nicolò Milanesio, Lucia Galfrè, Edoardo Principe, Marziana Degiorgis, Claudio Giordano, Ivana Alluto

    Novara-Verbania: Alice De Ambrogi, Mauro Gavinelli, Emanuela Allegra, Alessandro Rondinelli, Marianna Rampini, Gabriele Cerfeda, Alessia Nobili, Roberto Faggiano

    Read More
  • Avanti Andrea

    On: 3 marzo 2017
    In: Agenda, Articoli, blog, Iniziativa politica, Partito Democratico
    Views: 366
     Like

    E’ una borsa pesante quella che mi accompagna oggi a Roma. Una borsa ricca di sogni e di speranze dei tanti (tantissimi) che in Piemonte hanno deciso di continuare a credere in un partito.
    Il nostro partito.
    Negli ultimi giorni abbiamo vissuto ore e momenti concitati.
    Volevamo dirti tutti insieme, caro Andrea, “noi ci siamo”. Volevamo dirtelo con anticipo rispetto alle scadenze formali, perché il nostro supporto ti desse ancora più forza.
    E volevamo dirtelo partendo da un luogo simbolico: i nostri circoli. E’ lì che abbiamo realizzato la raccolta firme per la tua candidatura, è da lì che dobbiamo ripartire.
    Avanti Andrea,
    noi ci siamo. Andiamo dove le persone si scambiano le idee e mettono in gioco le proprie competenze al servizio del bene comune. Andiamo dove si parla di nuovo di sinistra. E andiamo dove ci sono i deboli, gli esclusi, gli emarginati, coloro che hanno meno opportunità.
    Soprattutto andiamo ad unire, e non a dividere.
    Andiamo a costruire una possibilità. Perché c’è sempre un’altra possibilità. Va solo immaginata. E poi inseguita, con tutto noi stessi e con l’aiuto di tutte le persone che si ritrovano nei medesimi ideali.
    Adesso che la borsa é più leggera, ho capito che non erano solo dei moduli a riempirla. Lì dentro c’erano l’impegno e il coraggio di tutti quelli che credono che questa casa possa tornare ad essere quella di tutti i democratici e le democratiche.

    16865212_10211807382841693_6089736241708015_n
    Read More