• Enzo Lavolta nuovo Presidente del Museo A come Ambiente

    On: 20 dicembre 2011
    In: Agenda, Comunicati Stampa
    Views: 355
     Like

    Enzo Lavolta, assessore all’Ambiente della Città di Torino, è stato eletto nuovo presidente del Museo A come Ambiente, che l’11 novembre 2011 ha compiuto sette anni.
    Sostituisce il presidente uscente Fiorenzo Alfieri, ex assessore alla Cultura, nell’Associazione di 18 enti che hanno dato vita e gestiscono il Museo, frequentato ogni anno da oltre 50mila presenze.

    Il nuovo consiglio direttivo eletto è composto dalla Città di Torino con l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta, presidente, dalla Provincia di Torino con l’assessore all’Ambiente Roberto Ronco, dalla Regione Piemonte con l’assessore all’Ambiente della Regione Piemonte; dall’amministratore delegato della Smat Paolo Romano, dal presidente di Asja Agostino Re Rebaudengo.

    Lo affianca il Comitato di Indirizzo composto da tutti i soci del Museo:
    Città di Torino, Provincia di Torino, Regione Piemonte, Amiat, Smat, Gruppo Reale Mutua (Reale Mutua Assicurazioni, Blue Assistance, Italiana Assicurazioni, Banca Reale), Ecofficina, Auchan, Asja Ambiente, Arpa Piemonte, Coop, Dentis/Demap, Gtt, Seta, Environment Park, Comieco, Cial. E’ stato confermato direttore Carlo Degiacomi.

    Il Museo A come Ambiente è un museo in crescita, pur in tempi complessi per la congiuntura economica. Ha di fronte un obiettivo ambizioso da oggi al 2013, due ampliamenti: uno denominato il Guscio (progetto dello Studio Magnaghi) nel 2012 e l’altro denominato Green Pavillon (progetto dello Studio Ratti) nel 2013. I fondi disponibili provengono in parte dagli oneri di urbanizzazione e in parte dai fondi europei Fesr.

    Il Museo A come Ambiente è collocato in Corso Umbria come porta del nuovo Parco Dora, grande area verde inserita nello spazio urbano, e può svolgere un ruolo significativo proprio nell’ambito dei progetti di utilizzo e di cultura innovativa che il Parco Dora può presentare per tutto il territorio nei prossimi anni; un punto di riferimento per i temi culturali “Smart” di un territorio urbano e regionale che sta applicando con creatività, in tutti i settori, i nuovi obiettivi ambientali europei; un luogo della divulgazione scientifica che, in coordinamento con altre realtà, contribuisca in modo permanente ad aumentare l’attenzione delle scuola e delle famiglie verso un mix scientifico e umanistico all’altezza delle sfide odierne e future.

    “C’è sempre più bisogno di una struttura originale nel panorama nazionale, di divulgazione di massa, in rete con tante altre realtà che, con modalità interattive e multimediali, faccia capire a tutte le fasce di età, in particolare ai giovani, che il futuro è nelle proprie mani. Un laboratorio che consigli, faccia conoscere, promuova nuove buone pratiche ambientali singole e collettive a portata di tutti; sia anche la vetrina delle innovazioni in campo tecnologico e ambientale delle aziende” così ha commentato la sua elezione a presidente l’assessore all’Ambiente della Città di Torino Enzo Lavolta.
    (mm)

    Read More
  • Piantiamo un sogno

    On: 8 novembre 2011
    In: Agenda, Comunicati Stampa, materiale eventi
    Views: 270
     Like

    Domani alle 14,30 l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta sarà presente, alla scuola Giachino di via Campobasso 11 all’iniziativa “Piantiamo un sogno”: Auchan e Wwf Italia, in occasione del loro 50° compleanno, piantano 51 nuovi alberi in 51 scuole italiane.
    (mm)

    Read More
  • Torino presente a SMAU per illustrare il progetto Torino Smart City

    On: 19 ottobre 2011
    In: Agenda, Comunicati Stampa
    Views: 282
     Like

    Torino sarà protagonista dell’edizione di Smau in programma a Milano da oggi al 21 ottobre. Due giorni densi di incontri, nei quali Torino presenterà la sua visione e i suoi progetti per vincere la sfida europea delle Smart Cities.

    Il programma è il risultato del protocollo d’intesa tra Smau, l’Esposizione internazionale dell’Information & Communication, e Anci, l’Associazione dei Comuni italiani, con l’obiettivo di sensibilizzare le amministrazioni pubbliche sul tema delle città intelligenti in Italia e facilitare l’incontro tra la domanda e l’offerta di tecnologie, ovvero le pubbliche amministrazioni da una parte e le aziende fornitrici dall’altra, sfruttando la piattaforma fieristica e di comunicazione di Smau.

    Si comincerà giovedì alle ore 10 con il faccia a faccia del sindaco di Torino, Piero Fassino, con i suoi colleghi di Genova, Marta Vincenzi, e Bari, Michele Emiliano, le altre due città italiane che, con Torino, concorrono ai bandi europei Smart City. I sindaci illustreranno le strategie delle tre città per raggiungere gli obiettivi di innovazione, sviluppo e sostenibilità ambientale indicati dall’Unione europea.

    Torino e il suo progetto Smart City è protagonista di altri due appuntamenti centrali del programma Smau. Ancora giovedì alle 15 l’assessore all’Ambiente e all’innovazione Enzo Lavolta presenterà i modelli di partnership pubblico-privato e di business che la città ha avviato attraverso lo strumento progettuale e operativo della Fondazione Torino Smart City.
    Infine venerdì 21 alle ore 10 l’assessore Lavolta e il direttore del Csi Piemonte Stefano De Capitani presenteranno i primi due progetti di supporto It al Piano Strategico Torino Smart City. Due piattaforme assolutamente innovative nel panorama della pubblica amministrazione e fondamentali per sostenere governance, progettazione e concreta realizzazione delle azioni al centro del Piano Strategico.

    “L’invito rivolto da Smau alla Città di Torino – sottolinea l’assessore Enzo Lavolta – testimonia l’attenzione con cui i più qualificati operatori nel campo dell’innovazione tecnologica seguono il progetto Torino Smart City e ci consentono, grazie a un’intensa agenda di incontri e confronti con i maggiori player privati interessati a giocare un ruolo di primo piano nel progetto Smart City, di avviare e consolidare relazioni di fondamentale importanza nello sviluppo del nostro progetto”.

    “Smau – conclude Lavolta – è il primo di altri importanti eventi che nelle prossime settimane vedranno protagonista Torino Smart City, a cominciare dai tre prossimi appuntamenti torinesi: il salone Dna Italia del 3 novembre, Il congresso nazionale Aica e il salone Tosm, che faranno di Torino nei giorni dal 15 al 17 novembre il più ricco e articolato spazio di confronto scientifico e culturale sui temi dell’Ict e dell’Information society. Proprio al Tosm, Torino Smart City renderà visibili e consultabili, nel suo spazio espositivo, le due componenti informatiche, già operative e funzionanti, presentate in anteprima al salone Smau.
    (mm)

    Read More
  • Biossido di azoto, limite superato. Lavolta incontra i commercianti per strategie condivise.

    On: 13 ottobre 2011
    In: Agenda, Comunicati Stampa
    Views: 291
     Like

    Ieri si è superato a Torino il livello limite orario per la protezione della salute di biossido di azoto nell’aria, stabilito in 200 mcg/mc, con un valore di 227 mcg/mc. Il numero di superamenti nel 2011 è ormai di 15, vicino alla soglia di 18 previsto dalle norme europee.

    Occorre dunque ridurre la possibilità di ulteriori sforamenti dei valori delle sostanze inquinanti, e per questo l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta ha promosso il 19 ottobre alle ore 15 un incontro con gli assessori Lubatti e Tedesco e le associazioni dei commercianti Ascom e Confesercenti. L’incontro ha l’obiettivo di trovare una linea comune di fronte alla eventuale necessità di provvedimenti straordinari di limitazione del traffico, volti a ridurre al minimo i disagi per la salute dei cittadini.

    Sarà l’occasione inoltre per definire le proposte da condividere con Regione e Provincia nell’incontro che si terrà in Regione il 24 ottobre alle ore 17.

    “Le limitazioni del traffico, per essere efficaci, non possono essere circoscritte a porzioni di città – ha affermato l’assessore Enzo Lavolta -. L’obiettivo che ci poniamo è di definire una strategia comune con Provincia e Regione, per far sì che questi interventi abbiamo un concreto impatto sulla qualità dell’aria cittadina”.
    (mm)

    Read More
  • SMART CITY

    On: 29 settembre 2011
    In: Agenda, blog, importante
    Views: 280
     Like

    Smart City, assessore Lavolta: “Torino ha accettato la sfida”
    “Torino ha accettato la sfida di diventare una Smart City, una ‘città intelligente’: ora bisogna fare un sistema per vincerla. Al di là dei finanziamenti europei”. Così l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta ha concluso oggi la sua relazione nella seduta congiunta di tutte le Commissioni del Consiglio comunale, presieduta da Marco Grimaldi, sulle iniziative che la Città di Torino e gli attori del territorio stanno mettendo in campo per diminuire le emissioni di CO2. L’obiettivo è di ridurre le emissioni di CO2 del 41,90% entro il 2020 (passando da 6.270.591 tonnellate annue del 1991 a 3.643.187 tonnellate nel 2020; nel 2005 le emissioni sono diminuite già del 18%, a 5.100.346 tonnellate). Così come previsto dal Piano d’azione per l’energia sostenibile (TAPE – Turin Action Plan for Energy) approvato dal Consiglio comunale il 13 settembre 2010, in linea con gli obiettivi del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS, deliberato dalla Sala Rossa il 7 febbraio 2011).

    Le azioni più significative promosse dalla Città fino al 2020 riguardano tre filoni principali: il teleriscaldamento e il teleraffrescamento; la mobilità, sia pubblica che privata; la riqualificazione energetica degli edifici, pubblici e privati. La mobilità potrà essere più sostenibile grazie al completamento della linea 1 e alla costruzione del primo tratto della linea 2, all’ammodernamento della flotta dei mezzi pubblici (e all’incremento del loro utilizzo da parte dei cittadini), all’aumento della mobilità ciclabile e alla maggiore diffusione di veicoli privati a bassa emissione.

    Per quanto riguarda gli edifici, dovranno essere sfruttati gli incentivi nazionali, regionali e comunali per riqualificare il patrimonio immobiliare di Comune, Provincia e Regione. (Sabato 1 ottobre verranno presentati i risultati del workshop in corso alle OGR sull’edilizia sostenibile). L’estensione della rete di teleriscaldamento permetterà di servire 67 milioni di m3 nel 2020 (erano 29 milioni nel 2005, 40 milioni nel 2010).

    L’assessore Lavolta ha quindi annunciato che illustrerà nei prossimi giorni in Commissione una proposta di “Progetto Speciale” per affrontare le sfide di Smart City, facendo lavorare insieme Comune, Università degli Studi e Politecnico di Torino. “Smart City infatti – ha spiegato Lavolta – è un processo corale, che riguarda tutta la comunità, e che ha una forte valenza culturale e formativa, oltre che economica. Ogni cittadino può essere protagonista del cambiamento, perché soltanto realizzando il bene individuale si può raggiungere il bene collettivo”. Il Progetto Smart City verrà quindi presentato a Milano alla prossima edizione dello Smau.

    Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/politica/progetto-smart-city-torino-assessore-lavolta.html
    Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/TorinoToday
    Read More
  • In città senza la mia auto

    On: 19 settembre 2011
    In: Agenda, Comunicati Stampa
    Views: 275
     Like

    Incoraggiare i cittadini all’uso di forme alternative di trasporto diverse dalle autovetture private e invitare gli enti locali a introdurre e promuovere misure di trasporto sostenibile: è questo l’obiettivo della Giornata europea “In città semza la mia auto”, una campagna sulla mobilità urbana sostenibile promossa dalla Commissione europea che si svolge il 22 settembre di ogni anno.

    Tema di quest’anno è la “mobilità alternativa”: a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici (autobus, tram, sistema ferroviario metropolitano) o privati ma condivisi (car-pooling e car-sharing) al fine di diminuire l’impatto ambientale provocato dal sempre maggior utilizzo dell’auto privata negli spostamenti quotidiani urbani.

    Quest’anno partecipano 1999 città europee di cui 69 italiane. Sul sito ufficiale della campagna è possibile consultare la lista delle città partecipanti e delle iniziative ed eventi promossi dai comuni (http://www.mobilityweek.eu/).

    Torino aderisce fin dal 2002 e anche quest’anno si terranno in via Roma dalle 10 alle 18 (ma la chiusura al traffico è dalle 6 alle 22) iniziative di sensibilizzazione e di promozione dei mezzi di trasporto alternativi all’auto privata, a cominciare da trasporto pubblico e biciclette. Alle ore 10,30 è prevista la presenza dell’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta.

    Il programma è disponibile alla pagina http://www.comune.torino.it/ambiente/iniz_ambientali/manifestazioni/alternative-mobility—mobilit-alternativa.shtml
    (mm)

    Read More